Ruba la cassa e viene inseguito da un dipendente: in manette un 60enne

È avvenuto nel primo pomeriggio di ieri in Arezzo. Un cittadino italiano, P.S., classe 1957, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, si è introdotto in un locale di Viale Michelangelo, con l’intento di asportare il ricevitore di cassa.
Uno dei dipendenti, accortosi di quel che stava accadendo, ha cercato immediatamente di bloccare il malvivente non riuscendo nell’intento.
1Il malvivente, con il registratore di cassa asportato, pertanto si è dato a precipitosa fuga interrotta dall’immediato intervento di una pattuglia dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura che, grazie anche alle indicazioni del dipendente che non ha mai perso di vista il fuggitivo, lo ha bloccato poco dopo nel quartiere Saione, in via Vittorio Veneto.
Gli operatori della Squadra Volante dopo aver immediatamente immobilizzato il malvivente, lo hanno condotto in Questura per gli accertamenti di rito, a termine dei quali veniva tratto in arresto per furto aggravato e trattenuto presso le locali camere di sicurezza in attesa della celebrazione del giudizio per direttissima.
L’arrestato, oltre ad avere a suo carico numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, è stato trovato in possesso, a seguito di perquisizione personale, di oggetti atti allo scasso costituiti da due grossi cacciaviti e un set di spadini occultati dietro la schiena all’interno di una borsetta.




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.