Camorra, maxi-operazione contro i Mallardo anche ad Arezzo VIDEO

Anche la Toscana e la provincia di Arezzo coivolte nella maxioperazione della Polizia di Stato nei confronti del clan camorristico dei Mallardo e dei cosiddetti Scissionisti scattata all'alba di ieri mattina.
Tra i destinatari della misura il capoclan Francesco Mallardo e suo cognato, Liccardo Antimo, dipendente del Comune di Giugliano in Campania. Gli operatori del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, gli agenti della Squadra Mobile di Firenze e Napoli stanno eseguendo misure cautelari, emesse dal Gip di Napoli, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia, nei confronti di diverse persone, responsabili a vario titolo di associazione di tipo mafioso, della violazione della normativa sulle armi, di riciclaggio e di intestazione fittizia di beni. E' in corso di esecuzione altresì un sequestro preventivo di beni per la cifra record di 50 milioni di euro tra immobili, auto, società e conti bancari, tutti riconducibili al clan Mallardo che ha la sua base a Giugliano, a nord di Napoli. Sotto sequestro anche appartamenti e altre proprietà sparse tra Figline Valdarno e il Valdarno aretino. Sono 19 le persone colpite da misure cautelari.




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.