Targa contro l'omofobia scomparsa a Montevarchi, il sindaco Chiassai risponde ad Arcigay: "atto vandalico"

Da diverse settimane a Montevarchi è scomparsa la targa in memoria delle vittime dell'omofobia apposta alla struttura dell'”Albero dell'Uguaglianza”, affissa nel 2015 per volontà del precedente Consiglio Comunale.
Dura l'accusa delle associazioni Arcigay Arezzo “Chimera Arcobaleno” e “Noi, Naturalmente” del Valdarno, le quali denunciano l'accaduto pubblicamente dopo non aver ricevuto alcuna risposta dal Comune in forma privata: “Ad un mese dalla segnalazione, nessuna risposta è pervenuta, pertanto chiediamo pubblicamente chiarimenti alla Sindaca: si tratta di un atto vandalico o la targa è stata rimossa per deliberazione dell'amministrazione? Un ulteriore silenzio non può che essere interpretato come complicità con l'accaduto o, come minimo, disinteresse verso i cittadini e le cittadine di Montevarchi e la loro convivenza e solidarietà. A prescindere dal colore politico, la condanna di qualsiasi discriminazione sono atti di civiltà che ci si aspettano da chi dovrebbe tutelare e rappresentare l'intera popolazione”.
Non si è fatta attendere la replica del Sindaco Silvia Chiassai Martini, che ha confermato come sia stata appurata la natura vandalica dell'atto e ha annunciato l'imminente sostituzione della targa; allo stesso tempo, però, riserva toni duri per le accuse delle associazioni: “Non accetto le insinuazioni e le parole, quasi al limite dell’offesa, nell’ipotizzare un possibile silenzio da parte dell’amministrazione comunale complice dell’accaduto. Io sono sempre stata e continuerò ad essere il Sindaco di tutti, indistintamente, anche in osservanza dei principi contenuti nella Costituzione”.




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.