Migranti "bonificatori", 35 quintali di rifiuti raccolti lungo tutto l'Arno

Si è concluso con la cerimonia di consegna degli attestati di formazione e la proiezione di un docufilm a cura di Maria Vittoria Galeazzi ed Enrico Geri il progetto Migranti bonificatori 2017 promosso dai Consorzi di Bonifica della Toscana dell'Alto, Medio e Basso Valdarno in collaborazione e con il contributo della Regione Toscana.
Obiettivo generale del progetto, avviato nel gennaio scorso ad Arezzo, Firenze e Pisa, era l'integrazione.
In sostanza, dopo il periodo di formazione teorica in materia di sicurezza, riconoscimento, raccolta e differenziazione dei rifiuti condotto dall'agenzia formativa accreditata dalla Regione Toscana Chiantiform, i giovani migranti bonificatori, muniti di scarpe, guanti, gilet e sacchetti di diversi colori, hanno battuto tutto il corso dell'Arno e di alcuni affluenti principali per rimuovere cartacce e piccoli rifiuti, prima o dopo le operazioni di manutenzione come lo sfalcio della vegetazione eseguite dai Consorzi di Bonifica.
Al termine degli interventi scadenzati per tutto il periodo giugno-novembre 2017 tra le province di Arezzo, Firenze e Pisa, si stima che siano stati raccolti e differenziati complessivamente circa 35 quintali di rifiuti vari, oltre ai rifiuti speciali, pericolosi o ingombranti (come apparecchiature elettriche, siringhe, inerti, eccetera) che, una volta individuati, sono stati opportunatamente contrassegnati con nastro bianco/rosso e segnalati ai servizi municipali locali per il loro recupero e smaltimento.
I 161 migranti coinvolti nel progetto provenivano da paesi africani e asiatici come Ghana, Guinea Bissau, Mali, Nigeria, Costa d'Avorio, Cameroun, Sudan, Bangladesh, Pakistan, Senegal, Gambia, Burkina Faso, Liberia, Eritrea, Togo.
A fare il resoconto di un intero anno di progetto sono stati i tre presidenti dei Consorzi di Bonifica insieme all'Assessore all'Immigrazione della Regione Toscana Vittorio Bugli: "Dopo la primissima esperienza dell'anno scorso, il progetto quest'anno si è rafforzato raggiungendo risultati importanti sotto diversi punti di vista - ha commentato Bugli - questa è la strada giusta su cui proseguire anche il prossimo anno".




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.