Fusione Bibbiena, Chiusi della Verna e Ortignano Raggiolo: il no del Consiglio

Nel referendum consultivo sulla fusione dei comuni di Bibbiena, Chiusi della Verna e Ortignano Raggiolo, che si è svolto il ventinove e trenta ottobre scorsi, i voti hanno espresso la chiara volontà di non procedere alla istituzione del Comune di Casentino la Verna.  Questi i numeri: a Chiusi della Verna i 'sì' sono stati 386 ed i 'no' 761, a Bibbiena e Ortignano Raggiolo i 'sì' sono stati 2344 ed i 'no' 1515. Da considerare che hanno partecipato al referendum 3888 votanti su 10.194 aventi diritto. E’ partendo da questi numeri che il presidente della commissione Affari istituzionali, Giacomo Bugliani (Pd), ha illustrato l’atto e ricordato il voto della commissione, che ha licenziato con parere negativo la proposta di legge di iniziativa popolare che istituiva il nuovo comune, facendo riferimento alla risoluzione approvata dal Consiglio regionale, proprio per affrontare simili situazioni.
Nel corso del dibattito, L’aula si è espressa all’unanimità: parere negativo del Consiglio alla proposta di legge di iniziativa popolare.




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.