Nasce anche ad Arezzo il Movimento Animalista della Brambilla

Il Movimento animalista che fa capo all’On.le Michela Vittoria Brambilla sbarca ad Arezzo.
E' coordinato dalla responsabile provinciale Sabina Biondi, vice Antonio Cuccato che è anche segretario e tesoriere, mentre Elena Ristori collabora e assiste tramite una struttura di accoglienza animali non voluti, non amati, maltrattati, destinati a i macelli.
Tra gli aretini che aderiscono al movimento c'è anche Fabio Mori, che attualmente gestisce la casa dell’Energia di Arezzo.
“Noi siamo contro la caccia, insieme agli animali, a favore dell’ambiente e tutto quello che riguarda il sociale e il civile - afferma la coordinatrice - promuoviamo un ‘alimentazione vegetariana vegana, siamo per la regolamentazione degli allevamenti intensivi, contro il commercio illegale di cuccioli, il divieto di allevamento per produzione di pelicce ed il riconoscimento in costituzione degli animali quali esseri senzienti (secondo l’art. 13 trattato di Lisbona).
Sosteniamo la promozione delle fonti di energia rinnovabili e gli investimenti governativi per lo sviluppo sostenibile, l'efficienza nel consumo, la difesa del suolo e città verdi. 
Siamo anche contro l’abbattimento di 26 lupi voluto dalla giunta regionale - dice Biondi - perchè in questo modo si va ad abbattere una specie protetta. E' infatti in previsione una manifestazione a Firenze contro questo provvedimento.
Tra i nostri progetti - spiega ancora Biondi - abbiamo un cimitero ecologico per gli animali. Dopo la cremazione le ceneri degli animali verrebbero inserite in scatole biodegradabili e sepolte sotto la terra dove sopra potrebbe essere piantata una pianta con il nome dell’animale. In questo modo si potrebbero utilizzare appezzamenti di terreno dismessi e creare dei parchi dove poter passeggiare e osservare con amore la pianta con il nome del proprio animale non più presente in questa vita.
C'è la volontà di creare un pronto soccorso per animali con la possibilita di accedere anche da parte dei proprietari degli animali con situazioni economiche disagiate, tramite l’aiuto e sostegno del volontariato.
La parola ”rispetto” è la chiave di lettura per queste linee programmatiche Rispetto degli animali, rispetto dell’ambiente, rispetto della vita in tutte le sue forme, rispetto delle persone, dei loro diritti e delle loro scelte, rispetto della nostra cultura e di quella altrui, rispetto delle leggi - conclude la coordinatrice - rispetto dellla volontà degli elettori."
IL Movimento animalista di Arezzo saraà presto on line all'indirizzo www.movimentoanimalistaarezzo.it




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.