Un nuovo ecografo per il consultorio di Arezzo

Un nuovo ecografo è in funzione al Consultorio della Zona Distretto Arezzo in viale Cittadini. Si tratta di uno strumento di ultima generazione che va a implementare la qualità dei servizi erogati per una miglior risposta diagnostica. E’ costato 35.000 euro alla Ausl Toscana sud est.

“Verrà utilizzato dal medico per le visite ginecologiche e dall’ostetrica nelle gravidanze a basso rischio - spiega la responsabile Alessandra Mori- Il nostro Consultorio continua ad offrire prestazioni gratuite ad alta qualità. E’ anche per questo che le persone che vi accedono sono in aumento. Nei primi 6 mesi del 2017 abbiamo rilevato un incremento del 20% rispetto all’anno precedente”.

“Servizi che crescono di anno in anno – commenta Antonella Valeri, direttore Zona Distretto - e che rafforzano il patto di fiducia tra le persone che frequentano il Consultorio e i professionisti della Ausl. La donna viene accompagnata in tutte le fasi della sua vita, dall’adolescenza alla maternità,fino alla menopausa, con consulenze, visite e screening”.

I percorsi all’interno del Consultorio sono differenziati e molteplici le professionalità: ostetriche, ginecologi, pediatri, assistenti sociali, mediatori familiari e psicologo. I professionisti lavorano in equipe per dare la miglior risposta sia a livello di informazione che di assistenza nei casi di adozioni, maltrattamenti e abusi su donne e minori, contraccezione, gravidanza e menopausa.

Anche nei giovani si sta sviluppando sempre di più la consapevolezza del Consultorio come un punto di riferimento dove trovare risposte a domande o paure. Lo scorso anno, 637 giovani dai 14 ai 24 anni hanno trovato uno spazio in cui parlare, avere consulenze e prestazioni sanitarie per problemi legati alla vita, all’affettività e alla sessualità. Nei primi sei mesi del 2017, i giovani che si sono rivolti ai servizi consultoriali sono stati 413.

L’attività del consultorio passa anche attraverso le scuole: i ragazzi di terza media inferiore (lo scorso anno 603 studenti di 31 classi) sono accompagnati in visita alla struttura per la presentazione dei servizi offerti. Questa è anche l’occasione per promuovere la salute attraverso un’informazione corretta sull’uso della contraccezione.

La maternità è seguita in ogni fase, con attività specifiche fino al parto. Con la nascita del bambino, la mamma si trova di fronte ad una nuova vita da organizzare sulla base delle esigenze del piccolo, un nuovo fisico da accettare, il rapporto con il partner da reimpostare. Nello “Spazio mamme”, oltre alla consulenza dei professionisti, le neomamme trovano l’accoglienza e la possibilità di condividere le normali paure di questo momento. Se si parla di nuovi servizi, è partito da pochi mesi il corso di “massaggio infantile” . Tenuto dall’ostetrica, permette a madre e bimbo di sperimentare l’importanza del contatto. E’ rivolto ai neonati tra 1 e i 12 mesi di vita.

“Sempre più utenti, non solo del Distretto aretino - conclude Valeri - si rivolgono al nostro Consultorio. Oltre al nuovo ecografo, vogliamo potenziare i servizi con altro personale. Infatti nel 2018 arriverà un altro ginecologo. E presto inaugureremo l’ambulatorio della PMA, Procreazione Medicalmente Assistita”.




Questo sito web utilizza cookie con sole finalità tecniche, il cookie di profilazione di Google Analytics viene utilizzato in modalità strettamente anonima.
Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie e privacy completa.