Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Sabato mattina la Squadra Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, coadiuvata dal Reparto Prevenzione Crimine Toscana, ha proceduto ad un pattugliamento straordinario del territorio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso dello stesso, a seguito del controllo di una autovettura, è stata rinvenuta una modica quantità di sostanza stupefacente nella disponibilità del conducente, occultata all’interno della custodia degli occhiali.

Il soggetto fermato ha riferito agli operatori di polizia di detenerla per uso personale fornendo ulteriori informazioni utili per la individuazione del suo “pusher” abituale.

Grazie alle notizie acquisite dall’acquirente la sostanza stupefacente, nonché all’acume investigativo degli operatori della Polizia di Stato, gli agenti intervenuti sono risaliti all’indirizzo dello spacciatore.

Una volta giunti all’indirizzo del pusher si è proceduto d’iniziativa ad una attività di perquisizione dei locali della sua abitazione, rinvenendo 132, 68 gr di marijuana, 144,53 gr di hashish, bilancino di precisione, una cospicua somma di denaro stipata all’interno di una scatola di cartone, probabile provento dell’attività illecita, nonché quattro armi a canna lunga illegittimamente detenute.

Gli elementi raccolti nel corso della perquisizione domiciliare hanno consentito di individuare anche il “socio in affari” dello spacciatore.

Si è proceduto, pertanto, ad una ulteriore attività di perquisizione al domicilio del secondo pusher che dava anch’essa esito positivo, rivenendosi ulteriori 76.69 gr di marijuana, 1.36 gr di hashish, bilancino di precisione e banconote per un valore complessivo di € 2.100.