Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Nuovo passaggio in aula sul crac di Banca Etruria per il filone d'inchiesta realitivo alla truffa che vede coinvolti alcuni dirigenti di Banca Etruria e direttori di filiale. Tutti i procedimenti sono stati riuniificati nell'udienza del prossimo 18 gennaio. Così ha deciso il giudice Angela Avila, che dopo aver accolto la richiesta del pm Andrea Claudiani di inserire nel fascicolo altri 4 casi, ha unificato i procedimenti dei quali era titolare.

Venti le parti civili che si sono costituite questa mattina.